blatte

Le blatte sono un problema?

PRONTO INTERVENTO MIRATO E NON DANNOSO PER LA SALUTE DI ESSERI UMANI E ANIMALI DOMESTICI

RICHIEDI PREVENTIVO CHIAMACI ORA

La Blattella germanica

  • Famiglia: insetto appartenente all'ordine dei blattodea
  • Aspetto: gli esemplari adulti sono lunghi 2-3 cm, hanno forma ovale appiattita e colore bruno scuro. Le femmine presentano sul dorso abbozzi alari ma non sono in grado di volare; i maschi, invece, possiedono ali un po’ più corte dell’addome e, pur potendolo fare, solo in casi rari spiccano brevi voli
  • Comportamento: a causa della morfologia delle zampe non è in grado di arrampicarsi su pareti verticali e si muove strisciando. Rispetto alle altre specie è più lenta e meno prudente. È molto vorace e praticamente onnivora
  • Quando e dove trovarle: questa specie è relativamente letargica, predilige il movimento nelle ore notturne ed evita ambienti luminosi: la sua comparsa in orario diurno indica una grande infestazione. Questi insetti si trovano in particolar modo nelle fognature, possono fuoriuscire dai pozzetti e persino percorrere all’interno le tubazioni di scarico, passando dai sanitari dei bagni e dai lavelli delle cucine. Nei locali di raccolta rifiuti trovano, inoltre, cibo in abbondanza e un microclima idoneo al loro sviluppo. La presenza di canne di caduta rifiuti attive può rappresentare una via di transito verso i piani superiori. Si riscontrano inoltre negli scantinati, nei magazzini e in altri luoghi umidi e freschi. Possono spostarsi da un locale all’altro, percorrendo le cavità strutturali degli edifici, tra cui canaline elettriche, tubazioni idrauliche e degli impianti di condizionamento. È un infestante tipico delle parti comuni degli edifici residenziali, ma può essere riscontrato anche nelle abitazioni, dove però raramente si moltiplica, se vengono svolte le consuete operazioni di pulizia. La presenza di questi infestanti negli ambienti domestici generalmente non è causata da loro insediamento stabile, ma dal loro ingresso, che deve essere contrastato tramite localizzazione e occlusione delle vie di transito
  • Ciclo di vita: lo scarafaggio nero ha uno sviluppo più lento rispetto a quello della blattella germanica. Da uovo ad adulto passano in media 8-10 mesi: lo stadio di uovo dura da 37 a 81 giorni, quello di ninfa dalle 24 alle 140 settimane, quella della vita da adulto dalle 5 alle 26 settimane

La Blatta orientalis

  • Famiglia: conosciuta anche come scarafaggio nero comune, è un insetto appartenente all'ordine dei blattodea
  • Aspetto: gli esemplari adulti sono lunghi 2-3 cm, hanno forma ovale appiattita e colore bruno scuro. Le femmine presentano sul dorso abbozzi alari ma non sono in grado di volare; i maschi, invece, possiedono ali un po’ più corte dell’addome e, pur potendolo fare, solo in casi rari spiccano brevi voli
  • Comportamento: a causa della morfologia delle zampe non è in grado di arrampicarsi su pareti verticali e si muove strisciando. Rispetto alle altre specie è più lenta e meno prudente. È molto vorace e praticamente onnivora
  • Quando e dove trovarle: questa specie è relativamente letargica, predilige il movimento nelle ore notturne ed evita ambienti luminosi: la sua comparsa in orario diurno indica una grande infestazione. Questi insetti si trovano in particolar modo nelle fognature, possono fuoriuscire dai pozzetti e persino percorrere all’interno le tubazioni di scarico, passando dai sanitari dei bagni e dai lavelli delle cucine. Nei locali di raccolta rifiuti trovano, inoltre, cibo in abbondanza e un microclima idoneo al loro sviluppo. La presenza di canne di caduta rifiuti attive può rappresentare una via di transito verso i piani superiori. Si riscontrano inoltre negli scantinati, nei magazzini e in altri luoghi umidi e freschi. Possono spostarsi da un locale all’altro, percorrendo le cavità strutturali degli edifici, tra cui canaline elettriche, tubazioni idrauliche e degli impianti di condizionamento. È un infestante tipico delle parti comuni degli edifici residenziali, ma può essere riscontrato anche nelle abitazioni, dove però raramente si moltiplica, se vengono svolte le consuete operazioni di pulizia. La presenza di questi infestanti negli ambienti domestici generalmente non è causata da loro insediamento stabile, ma dal loro ingresso, che deve essere contrastato tramite localizzazione e occlusione delle vie di transito
  • Ciclo di vita: lo scarafaggio nero ha uno sviluppo più lento rispetto a quello della blattella germanica. Da uovo ad adulto passano in media 8-10 mesi: lo stadio di uovo dura da 37 a 81 giorni, quello di ninfa dalle 24 alle 140 settimane, quella della vita da adulto dalle 5 alle 26 settimane

COME RICONOSCERE L’INFESTAZIONE

  • Presenza di escrementi (attenzione alla somiglianza con polvere di caffè e/o cacao!)
  • Presenza di uova
  • Cattivo odore
  • Presenza di esemplari

EFFETTI COLLATERALI

  • Allergie
  • Dissenteria
  • Intossicazione alimentare
  • Asma
  • Tifo
  • Tubercolosi

Il contagio avviene tramite contatto diretto del corpo dell’animale sul cibo, o attraverso la loro saliva, vomito o escrementi.

COME CONTENERE L’INFESTAZIONE

  • Murare o sigillare tutti i punti di accesso (crepe, fessure, intercapedini e infissi sconnessi eccetera)
  • Mantenere puliti i locali cucina e le superifici
  • Gestire correttamente i rifiuti e fare attenzione ai residui di alimenti come farina e zuccherall’interno delle dispense
  • Monitorare le aree calde, umide e senza luce
  • Evitare i ristagni d’acqua

COME OPERIAMO

  • Monitoraggio
  • Posizionamento di trappole collante
  • Trattamenti con insetticida in gel da applicare nei punti di passaggio, alimentazione e annidamento degli scarafaggi o trattamenti con insetticida liquido da irrorare nel perimetro delle stanze da trattare, nelle crepe o nelle fessure, a seconda dell’ambiente e della specie infestante
  • Controllo
Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più: Privacy Policy

Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser